fbpx
fercam.com
Come preparare la tua azienda per il Capodanno Cinese

Come preparare la tua azienda per il Capodanno Cinese

Le aziende che commerciano con la Cina devono tenere in considerazione diversi fattori con l’avvicinarsi di questa festività

Capodanno cinese e mondo dei trasporti e logisticaAl giorno d’oggi, in cui gli scambi internazionali sono più facili e veloci, è importante essere a conoscenza delle festività di altri paesi che potrebbero avere un impatto sulla tua azienda.

Il mese di febbraio è ormai famoso per il Capodanno Cinese, una delle festività più importanti e più lunghe per la Cina. Durante questo periodo la produzione del paese si ferma quasi completamente, producendo un forte impatto sul mercato mondiale e sul settore dei trasporti e della logistica.

In questo periodo dell’anno le aziende subiscono notevoli rallentamenti nella produzione

Il periodo festivo del Capodanno Cinese dura normalmente una settimana, ed essendo basato sul calendario lunare, le date variano ogni anno. Quest’anno, l’anno del maiale, si svolgerà dal 4 al 10 febbraio. Per i dipendenti delle aziende, che spesso si trovano a lavorare molto distanti dalle loro famiglie, le vacanze si prolungano alla settimana precedente e alla settimana successiva. In questo periodo infatti il paese sperimenta una migrazione di massa, e a causa del congestionamento dei trasporti, il viaggio per raggiungere le proprie può richiedere anche giorni. Questo comporta che la maggior parte delle aziende rimanga chiusa per circa 21 giorni. Inoltre, questo periodo dell’anno rappresenta per i dipendenti un momento di negoziazione delle loro condizioni contrattuali, e rappresenta il presupposto su cui si basa il loro rientro al posto di lavoro. Le aziende, specialmente quelle più piccole, durante le festività affrontano quindi un periodo difficoltoso, con scarsità di forza lavoro, che si protrae anche nel periodo successivo al termine del Capodanno. Nonostante la produzione sia bloccata, durante tutto questo periodo le aziende continuano ad accettare ordini da parte dei clienti, senza però riuscire a garantire tempi di consegna precisi. La mancanza di personale durante e anche oltre il termine delle festività, fa si che le aziende facciano fatica a processare tutti gli ordini ricevuti per alcune settimane successive.

L’impatto è notevole anche sul mondo dei trasporti e della logistica

Come si può immaginare, quindi, come per tutti gli altri settori, anche l’impatto sul settore logistico e dei trasporti è notevole. È importante che le aziende che hanno rapporti commerciali con la Cina e che ordinano abitualmente materiale per la loro supply chain da questo paese, si assicurino di organizzare il loro approvvigionamento con molto anticipo, per evitare di rimanere senza materie prime. È importante considerare anche che i prezzi per il trasporto via mare e aereo in questo periodo subiscono un notevole incremento. Questo aumento, definito, PSS (Peak Season Surcharge), viene normalmente comunicato dai trasportatori via mare all’approssimarsi delle vacanze.

I porti e la dogana in Cina sono operativi durante le festività e sono ufficialmente chiusi per soli 3 giorni. Il personale però è dimezzato e, di conseguenza, i tempi di lavorazione sono più lunghi, mentre i porti sono intasati di container.

I container devono arrivare al porto almeno 10 giorni prima dell’inizio del Capodanno cCnese ed essere prenotati con almeno 2 settimane di anticipo, per assicurarsi che vengano spediti prima dell’inizio delle vacanze. Ma durante tutto questo periodo i porti sono congestionati e alcune navi container potrebbero essere cancellate, causando notevoli ritardi.

Come prepararsi per il Capodanno Cinese?

Durante le festività del capodanno Cinese è necessario prepararsi per un periodo di oltre un mese in cui la normale fornitura di materiale potrebbe essere rallentata o addirittura bloccata. Sono sufficienti dei piccoli accorgimenti e una buona pianificazione per evitare imprevisti per la tua azienda:

  • La migliore strategia è quella di pianificare con largo anticipo, prenotando i trasporti almeno 3 settimane prima dell’inizio delle festività
  • Comunicare con i fornitori e trasportatori, per capire le loro tempistiche, prima e dopo il Capodanno
  • Pianificare la quantità di materiale necessario alla produzione per il periodo del Capodanno Cinese, specialmente se si tratta di materiale a rischio di degrado
  • Tieni d’occhio la cargo ready date, la data in cui il container deve essere pronto
  • Prendere in considerazione spedizioni per via aerea, specialmente se si hanno delle deadline da rispettare. Tuttavia, anche lo spazio disponibile per spedizioni via aereo può essere limitato
  • Scegliere modalità con tempi di transito più lunghi. Normalmente infatti, le modalità più veloci sono quelle che sperimentano una situazione di overbooking molto più velocemente.
  • Se devi spedire più container, suddividili in più documenti di trasporto. In questo modo, eventuali ritardi non riguarderanno tutto il materiale ordinato

Quindi, pianificate con anticipo e buon anno del maiale!

Resta informato su tutte le festività Europee e pianifica al meglio, con il nostro calendario delle festività!

Albania: un’opportunità di business logistico

Albania: un’opportunità di business logistico

Le caratteristiche di questo paese lo rendono particolarmente favorevole per le aziende italiane

Business logistico in AlbaniaL’Albania, come ha ricordato l’ambasciatore d’Italia a Tirana, Massimo Gaiani, rappresenta ”un ponte naturale per intervenire nella più larga area balcanica”. Sono oltre 600 le aziende italiane presenti in Albania, con una forte crescita che ha avuto inizio nel 2016. Studi effettuati dall’Istituto di statistica albanese hanno rilevato come nel 2016 le imprese a capitale italiano e le joint-venture italo-albanesi rappresentassero il 47% del totale delle imprese estere, in grado di generare il 25% del volume d’affari a capitale straniero e con un indotto occupazionale dell’8% su totale degli occupati.

Numeri a dir poco interessanti, che da soli spiegano la recente apertura di una nuova filiale FERCAM in Albania, a Tirana, specializzata nei servizi FTL (Full Truck Load) e LTL (Less Than Truck Load) da e per Albania e Macedonia nei collegamenti con l’Italia.

Edilizia ed energia sono tra i settori merceologici più importanti

I settori merceologici più interessanti degli investimenti italiani in Albania sono: edilizia, energia, settore agricolo e agroalimentare, infrastrutture, turismo, tessile e calzaturiero. In particolare, il governo albanese spinge sul settore energetico (elettricità e gas) e della trasformazione e conservazione dei prodotti agroalimentari.

Tra i punti di forza dell’Albania si possono considerare:

  • una posizione strategica al centro del Mediterraneo
  • l’accesso al resto dell’Europa Balcanica, la presenza di buona manodopera a costi contenuti
  • una buona tenuta dell’economia e compatibilità con il sistema produttivo italiano,
  • la diffusione della lingua italiana tra la popolazione locale
  • una pressione fiscale molto favorevole.

L’interscambio tra Italia ed Albania nel 2016 è ammontato a circa 2,2 miliardi di euro. L’Italia è nettamente il primo cliente dell’Albania, con il 54,57% di quota del volume delle esportazioni, in aumento rispetto al 2015 (50,87%); è anche il primo fornitore dell’Albania, con il 29,28% di share del volume delle importazioni. Secondo i dati del 2016, dopo l’Italia, di gran lunga primo partner commerciale, figurano la Germania (7,69%), la Cina (7,06%), la Grecia (6,90%), la Turchia (5,89%) e il Kosovo (2,72%).

(fonte dati statistici: www.infomercatiesteri.it ICE)