fbpx
fercam.com
Il ruolo prezioso fornito dagli strumenti IT nella gestione dei magazzini

Il ruolo prezioso fornito dagli strumenti IT nella gestione dei magazzini

Una gestione più automatizzata del magazzino permette alle aziende di gestire al meglio e focalizzarsi sul miglioramento del servizio

strumenti IT per gestione magazzinoOccorre prima di tutto focalizzare l’attenzione sul fatto che un sistema di gestione informatizzata dei materiali a magazzino ha il compito di fornire risposte rapide e certe su disponibilità, indice di rotazione nell’anno e relativo posizionamento fisico dei prodotti. Inoltre, il software per la gestione del magazzino deve farsi carico del calcolo dei parametri necessari per effettuare correttamente le attività legate alla corretta disposizione degli articoli nelle aree di stoccaggio e alla gestione dei particolari a media/alta movimentazione. I moderni sistemi di gestione dei magazzini sono accompagnati da sistemi informatici definiti CRP (Continuous Replenishment Program – ossia sistemi di riapprovvigionamento automatico delle scorte di magazzino al fine evitare una rottura di stock) che sono in grado di ripristinare in maniera automatica i livelli di stock dei prodotti. L’implementazione di questi strumenti permette di risparmiare tempo, che può essere utilizzato per migliorare la gestione degli ordini periodici e il livello di servizio offerto alla clientela.

Per quanto riguarda l’operatività, i sistemi di pianificazione del riassorbimento delle scorte devono essere in grado di monitorare tutte le movimentazioni del magazzino del punto vendita (carichi, vendite e differenze di giacenza) registrate nel corso della giornata di lavoro. È indubbio che stiamo parlando di sistemi sofisticati che richiedono un periodo di addestramento del personale e che, oltre al ripristino automatico di parti e ricambi, offrono ampie possibilità di intervento per il magazziniere, fornendo una completa trasparenza di dati e maggiori informazioni per l’analisi. Normalmente questi strumenti gestionali richiedono l’attenzione del magazziniere su poche operazioni, alcune da eseguire quotidianamente e altre da effettuare periodicamente.

In logistica occorre un nuovo legame tra competenze e tecnologie

In logistica occorre un nuovo legame tra competenze e tecnologie

Le nuove tecnologie basate sulla rete internet permettono un migliore scambio di informazioni

Logistica legame tra competenze e tecnologieL’efficacia, l’efficienza e la strategicità delle prestazioni logistiche sono rafforzate e supportate dallo sviluppo di innovativi strumenti di comunicazione e informazione che permettono il coordinamento sia fisico che informativo tra i partner dell’outsourcing logistico e le parti coinvolte nel business, come fornitori o clienti. Un esempio evidente è rappresentato da internet, grazie al quale oggi le aziende possono realizzare nuove forme comunicative e di trasmissione di dati a distanza, a basso costo e in tempo reale, ottimizzando molte operazioni gestionali, come il trasferimento di documenti. Questo strumento, abbinato all’impiego dei sistemi informativi “web-based” per la gestione dei processi logistici, sistemi di identificazione automatica e sistemi wireless, permette il monitoraggio della merce viaggiante lungo tutto il percorso, fino all’arrivo della merce al cliente.

Tale rappresentazione si fa più complessa nel momento in cui la Supply Chain si ramifica a livello globale, rendendo più complicata la rete degli scambi, dove è fondamentale poter contare su nuove infrastrutture e attrezzature per rispondere alle diversificate esigenze di ordine operativo, amministrativo e normativo, in relazione, ad esempio, alla revisione delle strategie logistico-produttive o commerciali. Pertanto emerge in maniera più evidente la necessità di organizzare una rete logistica di supporto, attraverso la quale mettere in relazione quella fisica con quella informativa. In tale contesto, la logistica cessa quindi di essere considerata come una semplice funzione di trasporto e assume una valenza strategica, come elemento che contribuisce ad ottimizzare le performance dell’intera Supply Chain.

Tecnologie intelligenti per la gestione dei traffici del futuro

Tecnologie intelligenti per la gestione dei traffici del futuro

La connettività per gli automezzi consente sempre maggiore controllo sia per il cliente che il trasportatore

In un mercato sempre più globalizzato, la percentuale di veicoli connessi è destinato a crescere molto rapidamente. La connettività offre importanti vantaggi: consente ai clienti di monitorare in tempo reale la propria flotta, di tenere sotto controllo le prestazioni e lo stato di usura degli automezzi, verificare i consumi di carburante e i conseguenti livelli di emissioni dei veicoli in circolazione, i tempi di percorrenza e lo stile di guida dei propri autisti. Tramite un processo di comunicazione bidirezionale, la centrale operativa può comunicare in tempo reale con i propri autisti, indicando variazioni di percorso, nuovi incarichi, le ore residue, i miglioramenti da apportare allo stile di guida, oltre a poter intervenire in caso di guasti o imprevisti lungo la strada.

Grazie alla connettività, inoltre, si è recentemente concretizzata la possibilità di adattare costantemente il piano di manutenzione del veicolo, basato non più sul chilometraggio ma sulle reali condizioni di utilizzo del veicolo. In sintesi, la gestione del trasporto nel XXI secolo necessita di operazioni che devono essere efficienti e in grado di garantire elevata reattività nelle decisioni e nella capacità di risposta al mercato, a fronte dei cambiamenti repentini che si registrano nel medesimo. In questo contesto, diventa fondamentale l’apporto fornito dall’I.T. nella costruzione ed organizzazione dei processi lungo l’intera supply chain aziendale.

Quando tecnologia fa rima con efficienza e sicurezza

Quando tecnologia fa rima con efficienza e sicurezza

La logistica dei trasporti necessita di operazioni puntuali ed efficienti, in grado di garantire elevata reattività nelle decisioni e nelle risposte.

tecnologia fa rima con efficienza e sicurezzaPer il settore dei trasporti, caratterizzato da un mercato altamente concorrenziale, l’ottimizzazione dei carichi, dei tour di consegna, e la localizzazione degli automezzi, rappresentano tre fattori di importanza strategica sotto il profilo della ricerca di maggiori economie e per migliorare la sicurezza generale delle spedizioni. I moderni sistemi di ottimizzazione dei percorsi permettono di risparmiare costi e risorse e, con moduli di calcolo integrato, di individuare con precisione i costi dei viaggi tenendo in considerazione tempi di guida, tempi di riposo e le relative quote di pedaggio.

Gli orientamenti del settore dei trasporti assegnano una primaria importanza alla necessità di poter gestire informazioni puntuali ed accurate per una pianificazione, una gestione ed un controllo della flotta di automezzi efficiente ed efficace, e che si traduca in una riduzione dei costi di gestione ed un contestuale aumento della competitività.

Gli operatori di maggior successo operanti nel settore del trasporto e della logistica sono caratterizzati da un crescente livello di attenzione e percezione nei confronti dell’innovazione tecnologica, nella piena consapevolezza che questi investimenti rappresentino un forte vantaggio competitivo sui mercati. Tali innovazioni stanno modificando radicalmente tutto il sistema dei trasporti e della logistica, visto che l’informatizzazione dei processi logistici riduce i tempi di processamento di un ordine, annulla gli errori di battitura nei documenti, migliora sensibilmente la produttività del personale addetto e da ultimo riduce i costi di gestione di una spedizione.