Fercam Blog
21 novembre 2019 - by: Sara Trenti

Osservatorio Contract Logistics 2019: uno sguardo alle professionalità nel settore logistico

Si è tenuto il 21 novembre 2019 l’appuntamento annuale dell’Osservatorio Contract Logistics, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, per presentare i risultati della ricerca 2019.

Osservatorio Contract Logistics 2019 - Fercam

L’Osservatorio è un punto di incontro di addetti di molte aziende del settore logistico per discutere l’evoluzione del mercato della Contract Logistics, con numerose tavole rotonde e interventi. L’Osservatorio ha l’obiettivo di dare una panoramica del mercato della logistica in senso ampio, analizzando i trend di crescita del settore e i settori con maggiore tasso di sviluppo.

Le relazioni con le cooperative e l’automazione sono due aspetti fondamentali che portano a un cambiamento nelle professioni del settore logistico

Anche quest’anno FERCAM, come partner dell’Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet”, ha partecipato con un intervento dell’AD Hannes Baumgartner, che ha espresso il suo parere in merito a due temi molto importanti per le aziende di logistica, a cui si è prestata particolare attenzione nel convegno di quest’anno, quelli della relazione con le cooperative e l’automazione.
 

Ci troviamo infatti di fronte a due passaggi epocali.
 

Da un lato, la concorrenza si sposta da un fattore di contenimento del costo verso una maggiore attenzione ad attività di miglioramento produttivo. Negli operatori si ricercano sempre maggiore competenza e qualità, caratteristiche su cui dovranno fare sempre più leva le società cooperative per sopravvivere. Questo da' una svolta radicale al mercato, portando le società di logistica a un maggiore interesse verso la verticalizzazione dei processi produttivi, acquisendo competenze a monte e a valle dei flussi di magazzino.
 

L’altro cambiamento importante è l’automazione nella logistica in outsourcing. “Nell'epoca della quarta rivoluzione industriale, nell'era della cibernetica e dell’interconnessione, l'automazione assume un ruolo sempre più importante anche nella gestione dei processi logistici, senza comunque dimenticare l'importanza del fattore umano” sostiene Hannes Baumgartner.
 

È importante notare come oggi gli investimenti in tecnologia siano più abbordabili e sono i clienti stessi a richiedere alle aziende di logistica di sviluppare e introdurre elementi di innovazione nei loro processi produttivi. Questo nuovo modo di intendere la logistica ha un impatto anche sulla struttura organizzativa: vengono richieste figure sempre più specializzate, con competenze di pianificazione, analisi di dati e processi, come ad esempio la figura dell’ingegnere gestionale.

Condividere
Scroll Down
OK I Cookies ci consentono di offrire il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Maggiori Informazioni