FERCAM: Fatturato consolidato 2018 superiore agli 800 milioni
Comunicati Stampa
20.05.2019

FERCAM: Fatturato consolidato 2018 superiore agli 800 milioni

La società altoatesina di logistica e trasporti internazionali FERCAM AG ha concluso il 2018 con  un fatturato consolidato di 811 milioni di EUR, con un aumento del 7,1% rispetto all'anno precedente.

Il 2018 è stato un buon anno per FERCAM e la società è stata in grado di proseguire nella sua crescita, rafforzando  la sua posizione come una delle primarie aziende di logistica in Europa. Anche nei 16 paesi europei ed extraeuropei dove FERCAM opera con proprie controllate, i risultati conseguiti nel 2018 sono stati molto soddisfacenti.
 

Nuove filiali - nuovi dipendenti


 
In tutti i settori di business, gli obiettivi fissati per il 2018 sono stati raggiunti, giungendo ad un  nuovo risultato record.
Hannes Baumgartner, AD di FERCAM AG: "La qualità e la costante attenzione per le esigenze dei nostri clienti sono di primaria importanza nell’espletamento dei nostri servizi. Vogliamo essere anche logisticamente vicini al cliente e in quest’ottica nel corso del 2018  abbiamo aperto quattro nuove filiali, altre due sono state trasferite in strutture più grandi e in Albania è operativa una nuova controllata."
FERCAM ha guadagnato  quota di mercato in tutte le aree di business, dal trasporto terrestre su strada e ferrovia, alla  logistica e la distribuzione nonché  trasporto aereo e marittimo. E proprio in quest’ultimo settore sono stati siglati importanti accordi di cooperazione anche in considerazione della  crescente importanza degli interscambi commerciali con i mercati del sudest asiatico.
 

Buoni risultati per tutte le controllate


 
Tra le controllate straniere, FERCAM Austria, che nel 2018 ha celebrato il suo decimo anniversario della costituzione, ha registrato risultati particolarmente positivi. Dalla sua fondazione nel 2008, la controllata austriaca si è costantemente sviluppata e nel 2018 ha contribuito con quasi 92 milioni di Euro al fatturato globale di FERCAM; nel corso dell’anno ha ampliato tutte e cinque le sue sedi produttive.
Grazie a questo successo economico FERCAM Austria ad ottobre dello scorso anno a Vienna ha ottenuto il Premio austrica HERMES . Economia.  2018 per settore Logistica con la seguente motivazione: “rapida crescita nel livello di internazionalizzazione e il  buono sviluppo internazionale”.

 

Investimenti in strutture  e tecnologie innovative


 
Nei diversi  paesi europei, FERCAM oltre alle proprie controllate estere, dispone di una fitta rete di oltre 400 filiali di fidati partner con cui collabora da molti anni. Per garantire una crescita organica del settore dei trasporti a carico completo e della logistica, nonché  delle spedizioni aeree e marittime, per il futuro sono comunque previsti ulteriori investimenti in filiali proprie in Europa, in particolare in Francia, Polonia e Penisola balcanica e  anche in Ucraina. "Soltanto dieci  anni fa, il 70% dei trasporti da noi effettuati avevano la loro origine o destinazione in Italia, Spagna o Germania; la situazione oggi è completamente cambiata, in particolare i volumi di  traffico da e verso i nuovi paesi dell'UE si sono fortemente sviluppati e paesi come la Polonia assumono un ruolo economicamente sempre più importante", afferma  Baumgartner.
Anche il generale sviluppo del  commercio globale e in particolare il rapido incremento dell’e-commerce portano a previsioni positive anche per l’anno in corso.
 
 

Automezzi a basso impatto ambientale


CLEAN, SMARTER LOGISTICS è uno degli obiettivi strategici che FERCAM si è prefissato per il 2020 e per il raggiungimento degli stessi anche gli automezzi  svolgono un ruolo essenziale. Per una maggiore sostenibilità della flotta, FERCAM punta anche sulla  tecnologia a gas naturale liquido (LNG/GNL) prevedendo la graduale sostituzione  degli automezzi a diesel.
Dalla metà del 2018, i primi automezzi alimentati a GNL transitano sull’asse del Brennero con il vantaggio di avere un impatto acustico molto ridotto oltre alle  emissioni di  CO2 (-20%) e NOx (-60%) molto inferiori rispetto agli automezzi convenzionale a diesel. "Sono molto fiducioso che sostenibilità e aumento degli interscambi  siano compatibili se in futuro sempre più si riuscirà  a combinare in modo ottimale le varie modalità di trasporto adottando costantemente le più innovative tecnologie. Per la gestione di queste  problematiche il progresso e la ricerca in tecnologie innovative hanno un ruolo fondamentale; nel  corso di quest'anno, nella nostra flotta inseriremo altri automezzi  elettrici da 7,5 tonnellate, particolarmente adatti per distribuzione delle merci nei centri storici e comunque nelle area urbana", conclude Baumgartner.

Scroll Down
OK I Cookies ci consentono di offrire il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Maggiori Informazioni