Gondrand by FERCAM  allestisce la Mostra "Raffaello e gli amici di Urbino"
Le nostre news

Gondrand by FERCAM allestisce la Mostra "Raffaello e gli amici di Urbino"

Il 14 Ottobre 2019 si concluderà l’ultimo prestito di Opera d’Arte che concluderà il processo di andata della Mostra "Raffaello e gli amici di Urbino", l’ultimo grande progetto che ha impegnato il Dipartimento Fine Art di Gondrand by FERCAM, che ha trasportato 80 Opere d'arte provenienti da Musei internazionali, tra cui diverse opere di Raffaello.
Per celebrare il V centenario della morte di Raffaello, definito ad Urbino il semimillenario del divin pittore, il 3 ottobre 2019 è stata inaugurata presso il Palazzo Ducale ad Urbino la mostra "Raffaello e gli amici di Urbino". Promossa ed organizzata dalla Galleria Nazionale delle Marche, diretta da Peter Aufreiter, la mostra è curata da Barbara Agosti e Silvia Ginzburg, con la collaborazione – per la realizzazione – del settore specializzato in Arte di Gondrand by FERCAM.

Dietro le quinte dell'imponente mostra dedicata al grande pittore urbinate, che apre anche l’anno di Raffaello 2020, un'accuratissima organizzazione di Gondrand by FERCAM ha seguito tutte le fasi di imballaggio e trasferimento delle circa 80 opere esposte, di cui circa 19 di Raffaello, provenienti dai più famosi Musei Italiani, Europei e d’oltre Oceano, seguendone lo sdoganamento e l’allestimento nel Palazzo Ducale di Urbino.

L’esperienza e specializzazione di Gondrand by FERCAM nel settore dei trasporti di opere d’arte ha permesso di ottenere ottimi risultati in tutta la filiera logistica, dalle delicate fasi d’imballaggio con materiali speciali e casse disegnate e progettate ad hoc, al trasporto su mezzi dedicati e dotati di tutti i dispositivi di sicurezza, fino all’allestimento e accrochage, per offrire un servizio completo che si concluderà con il disallestimento e ritorno delle opere nei vari musei di provenienza.

"Il trasporto e l’allestimento di opere d’arte", afferma Chiara Prisco, responsabile della divisione Arte di Gondrand by FERCAM, "richiede grande impegno e professionalità, innanzitutto per il valore inestimabile dei capolavori che devono essere trattati con massima cura e delicatezza. Al nostro interno disponiamo di squadre di tecnici altamente qualificati e con lunga esperienza in campo per garantire massima serietà nell’esecuzione del lavoro. E nonostante un'efficientissima programmazione, ogni allestimento presenta problematiche specifiche che richiedono un’elevata capacità di adattamento e problem solving. Tutte le nostre squadre sono abituate a seguire le fasi del processo di transito delle Opere d’Arte con passione e zelo nella loro assoluta completezza. Tuttavia, le difficoltà logistiche connesse al trasporto dipendono da numerose variabili e devono necessariamente essere profondamente studiate ed analizzate a fronte, in modo da vederci pronti ad una oculata sfera di soluzioni da offrire, per fare in modo di onorare l’importanza dei Progetti cui collaboriamo. Ora che l’inaugurazione ha avuto luogo con grande successo anche noi possiamo ritenerci soddisfatti!"
 

Una programmazione minuziosa, un team esperto e strumenti dedicati

Nella fase iniziale di questo progetto, Chiara Prisco e il suo team si sono occupati di programmare attentamente diverse soluzioni preposte alla risoluzione di qualsiasi eventuale problematica che sarebbe potuta accadere, prima ancora di procedere alla stesura di un Cronoprogramma dettagliato e minuzioso per ogni singola fase di lavorazione.

Gondrand by FERCAM aveva in dotazione una vasta famma di staffe e strumenti possibilmente necessari in fase di Allestimento Mostra, e si è avvalsa anche di un traduttore che ha seguito le squadre e i gli accompagnatori delle opere internazionali. Le fasi di ritiro, trasferimento ed allestimento delle circa 80 Opere d’Arte, di cui circa 15 di Raffaello, scelte per inaugurare la Mostra sono durate circa 13 giorni: un lasso di tempo da sfruttare al massimo delle possibilità, se si pensa a tutti i complicati dettagli connessi all’Operatività di Mostra.

"Siamo più che soddisfatti del risultato finale di questa prima fase" ha concluso Chiara Prisco, "Questo, soprattutto, grazie all'importanza e alla bellezza del Progetto."
OK I Cookies ci consentono di offrire il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Maggiori Informazioni