Trasportatori d’arte a Venezia: l’opera invisibile
Le nostre news

Trasportatori d’arte a Venezia: l’opera invisibile

Biennale Architettura 2021: FERCAM Fine Art si è occupata del trasporto locale, delle procedure doganali e dell’espletamento delle pratiche di Belle Arti, nonché del ritiro e stoccaggio degli imballi e dell’assistenza alle fasi di allestimento, per tutte le opere provenienti dall’estero.
Trasportatori d’arte a Venezia: l’opera invisibile
La 17° Mostra Internazionale di Architettura a Venezia è stata inaugurata lo scorso 22 maggio presso le tre sedi di Arsenale, Giardini e Forte Marghera, e resterà aperta al pubblico fino al prossimo 21 novembre. FERCAM ha gestito le attività in coordinamento con gli uffici della Biennale e in Associazione Temporanea d’Impresa con Coop Scalo Fluviale di Venezia.

"È stata una corsa contro il tempo, in particolare negli ultimi giorni prima dell’apertura che sono stati molto sfidanti", commenta Francesca Bortoluzzi, Fine Art Specialist presso FERCAM Venezia. Il periodo di lockdown aveva costretto molti architetti ed artisti a sospendere le proprie attività, riducendo così il tempo a disposizione per la preparazione delle installazioni per la Mostra e causando quindi lo slittamento di alcune attività.

Giunte in Venezia, le opere sono state trasportate via barca lungo i canali della laguna, per raggiungere le location espositive. "Oltre ad abilità tecniche e a una spiccata capacità organizzativa e di coordinamento, per la gestione di questa tipologia di attività è indispensabile disporre di competenza specialistica e attrezzature specifiche per la movimentazione. È questa infatti la fase che ha richiesto la maggiore attenzione progettuale, non trattandosi di semplici dipinti bensì di installazioni architettoniche spesso fuori sagoma, pesanti e anche molto delicate", spiega Bortoluzzi.

"Ho trovato davvero bella questa edizione della Mostra, in particolare mi ha colpito la sensibilità per tematiche ambientali. E non posso mancare di osservare che abbiamo formato una squadra composta interamente da donne, con cui c’è stata splendida collaborazione. Se penso a come appariva il nostro settore solo qualche decina di anni fa, questo è un cambiamento che mi fa davvero piacere testimoniare. Che dire, forse è vero che l’arte dell’organizzazione e la cura del dettaglio sono qualità più femminili!", commenta la nostra Fine Art Specialist con un sorriso.

Intervallando le attività connesse all’allestimento della Biennale, nello stesso periodo l’equipe Fine Art di Venezia si è anche cimentata con opere di Arte Classica di altissimo valore, per conto del Museo Civico di Bassano del Grappa. A fine maggio è stata infatti inaugurata la mostra "Palladio, Bassano e il Ponte", per celebrare la conclusione del lungo restauro del Ponte Vecchio noto anche come Ponte degli Alpini.

Ad oggi impegnato con le ultime installazioni previste per il mese di giugno, il team FERCAM si occuperà poi anche dei servizi di ritorno della Mostra Internazionale di Architettura della Biennale, nel mese di novembre. "Le complessità che ci attendono in autunno saranno l’acqua alta e le poche ore di luce naturale, ma noi conosciamo bene la nostra laguna quindi non ci lasceremo certo scoraggiare!", conclude Francesca Bortoluzzi.
OK I Cookies ci consentono di offrire il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Maggiori Informazioni