Fercam Blog
11 ottobre 2017 - by: Paolo Sartor

Quale sarà il container del futuro?

Oltre alle misure standard per i container, da alcuni anni sono apparsi sul mercato container con una maggiore lunghezza

Container del futuroPer i container, l’ISO (Institute Standard Organization) ha decretato in origine quattro misure fondamentali che differiscono tra loro nella lunghezza e sono noti come 10, 20, 30 e 40 piedi. Nella realtà, il mercato ha decretato il successo e l’utilizzo delle misure da 20 e 40 piedi, mentre le altre, come ad esempio quella da 30 piedi, hanno avuto un certo successo solo in alcuni traffici intercontinentali da e per il mercato inglese e nel trasporto di prodotti sfusi liquidi o in polvere attraverso i cosiddetti tank container. Questi ultimi infatti, per la loro configurazione, consentono di sfruttare appieno la capacità di carico nei limiti alla circolazione imposti nelle trazioni stradali a partenza ed a destino. Una considerazione a parte va fatta per i container definiti di “seconda generazione” ossia quelli con lunghezze da 45, 48, 49 e 53 piedi, nati sotto la spinta al gigantismo compiuta e voluta negli Stati Uniti. Queste nuove dimensioni sono ritenute dagli operatori marittimi europei di scarso interesse per i porti del Mediterraneo, in quanto rendono allo stato attuale impossibile il trasferimento sulla rete stradale europea (ad eccezione di quelli da 45 piedi), oltre a rendere obbligatoria la modifica delle infrastrutture portuali e delle navi full-container. Da una breve analisi del fenomeno è emerso che la corsa al gigantismo dei contenitori non rappresenta una necessità del mondo dei trasportatori, ma esclusivamente dell’industria produttrice. I nuovi container da 45 piedi aumentano il volume utile di circa il 17% rispetto al 40 piedi ma non la sua portata, quindi interessano esclusivamente le merci leggere o voluminose. Il cambio di dimensione si dice anche sia motivato dalla maggiore possibilità di stivaggio di pallets. I container da 45 piedi, infatti, sono “double wide” ossia consentono il carico di due pallet accoppiati sul lato corto dell’unità di carico avendo una larghezza utile interna di carico di 2,48 metri. Oggi, i container da 45 piedi vengono trasportati sulla rete stradale europea con semirimorchi stradali da 13,60 con una deroga alla norma di circolazione che consente il trasporto di una unità di carico più lunga di 12 centimetri (avendo una lunghezza esterna di 13,72 metri).
Condividere
Scroll Down
OK I Cookies ci consentono di offrire il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Maggiori Informazioni