Fercam Blog
17 aprile 2019 - by: Paolo Sartor

La limitata capacità dei terminal intermodali si ripercuote sui trasporti

A causa della limitata capacità dei terminal intermodali, le aziende di trasporto hanno difficoltà ad assicurarsi l’entrata delle unità di carico negli stessi, che sono spesso congestionati. Sono infatti numerosi i fattori che influenzano la capacità di un terminal intermodale, rendendo meno efficiente per il cliente la modalità di trasporto intermodale.

La limitata capacità dei terminal intermodali si ripercuote sui trasporti

La capacità teorica di un terminal intermodale è condizionata innanzitutto dal numero massimo di treni programmabili al giorno. Da misurazioni effettuate nei principali terminal nazionali si constata che ogni binario operativo (di almeno 550-600 metri) può gestire al massimo 3-4 di treni al giorno, a cui corrispondono circa 90-120 carri ferroviari.

Risulta difficile definire la capacità di un terminal solamente considerando le sue caratteristiche dimensionali, infrastrutturali e di esercizio ferroviario. Queste ultime possono infatti dare esclusivamente dei valori di riferimento minimi e massimi raggiungibili da una infrastruttura di interscambio.

I principali fattori interni che condizionano la capacità di un terminal intermodale sono:

  • numero e capacità dei gate di ingresso al terminal;
  • aree disponibili per lo stoccaggio delle unità di carico;
  • capacità di handling;
  • contemporaneità di servizio;
  • numero di addetti;
  • numero e potenzialità dei binari operativi;
  • tempo medio per le operazioni di carico e scarico delle unità di carico;
  • tempo medio di sosta dell’unità di carico;
  • tipologia di unità di carico intermodali gestite nel terminal: container, cassa mobile e semirimorchio

Come ne risente il servizio offerto dalle aziende di trasporto?

Come conseguenza della capacità limitata dei terminal ferroviari, le aziende di trasporto trovano difficoltà a far entrare le unità di carico negli interporti che sono congestionati a causa di infrastrutture sottostimate rispetto alla necessità del mercato. Risulta pertanto difficile per le aziende di trasporto assicurare i vantaggi derivanti dall’utilizzo del trasporto intermodale ai propri clienti, che si aspettano infatti una maggiore convenienza e rapidità dall’utilizzo di questa modalità di trasporto. Il trasporto intermodale è inoltre una scelta più sostenibile rispetto alla modalità “tutto strada”.

Condividere
Scroll Down
OK I Cookies ci consentono di offrire il nostro migliore servizio. Continuando la navigazione nel sito, lei accetta l’uso dei cookies. Maggiori Informazioni